Laerbium

Derivati apistici

I benefici del Miele

Miele: tradizione ed evidenze scientifiche

Il miele è un alimento prodotto dalle api e, in misura minore da altri imenotteri, a partire da nettare e melata. Il nettare è una soluzione zuccherina prodotta dai fiori per attirare le api (che poi si occuperanno dell’impollinazione) e la melata sono gli escrementi zuccherini rilasciati da alcuni insetti, i due componenti vengono lasciati maturare nei favi.

La prima bevanda alcolica prodotta in Europa si ottenne a partire dalla fermentazione del miele e, si ottenne così l’idromele.

le api visitano migliaia di specie vegetali dando così origine a molti tipi di miele il cui nome deriva dalla specie vegetale da cui viene estratta la linfa zuccherina.

Per questo possono essere monofloreali, e in genere più pregiati e dal sapore più deciso, oppure plurifloreali dando origine al miele millefiori. Ogni tipologia di miele ha caratteristiche organolettiche specifiche come ad esempio l’aroma delicato dell’acacia o il sapore pungente dell’eucalipto.

Le proprietà farmacologiche del miele derivano non solo dalle proprietà intrinseche di esso ma anche da quelle derivanti dalla specie vegetale coinvolta.

Infatti si ha che il miele di acacia è disintossicante e antiinfiammatorio delle vie respiratorie, quello di tiglio ha proprietà sedative, quello di eucalipto è espettorante, quello di erica è diuretico e infine quello di agrumi è antispasmodico e calmante.

Proprietà salutistiche del miele Read more

Author:
Posted in: Derivati apistici

I derivati apistici

Il Miele di Acacia è particolarmente indicato nella dieta per l’infanzia in quanto rappresenta una miscela complessa di zuccheri semplici (fruttosio, glucosio, maltosio), acidi organici (gluconico, citrico, malico, succinico, ecc.), proteine, vitamine (B1, B2, B6,C e acido folico) e sali minerali (ferro, zolfo, potassio, manganese). Il miele di acacia viene tradizionalmente utilizzato come lenitivo delle prime vie aeree e dell’apparato digerente.

La Propoli è una resina raccolta dalle api dalle gemme di alcune conifere. Composta da diversi principi chimici, tra cui flavonoidi ed acidi organici che gli conferiscono la proprietà di essere lesivo di alcuni microbi. La Propoli è stata storicamente utilizzata come rimedio nelle infezioni già nella civiltà greca, ma solo recentemente le sue particolari proprietà sono state approfondite con i moderni criteri dell’indagine scientifica.

La Pappa Reale è una secrezione prodotta dalle ghiandole cefaliche delle api operaie. E’ formata da un’emulsione acquosa ricca di zuccheri, proteine e lipidi. Le proprietà biologiche sono date dalla sua particolare composizione di elevato valore nutrizionale. Inoltre, trova tradizionale impiego come corroborante nelle convalescenze e nell’astenia.