Laerbium

Estratti vegetali

Quercetina

E’ un flavonoide (molecole polifenoliche), esercita una notevole attività antiossidante, antinfiammatoria e citoprotettiva. Più specificatamente rimuove i radicali superossido e contribuisce ad incrementare i livelli di glutatione ridotto. I flavonoidi si inseriscono all’ interno del doppo strato lipidico delle membrane cellulari esercitando un’ azione citoprotettiva diretta. L’ azione antinfiammatoria è modulata mediante il controllo della degranulazione di cellule pro-infiammatorie, per stabilizzazione delle loro membrane. Può esercitare un’ azione gastroprotettiva (per inibizione della perossidazione lipidica).
Farmacologia sperimentale (in vitro e in vivo):
– Inibisce la perossidazione dei lipidi di membrana;
– Inibisce la degranulazione delle cellule della risposte antifiammatoria (mastociti, basofili, neutrofili);
– Inibisce l’ attività della tirosin-chinasi e della ossido-nitrico sintetasi, dell’ NF – KB.

Le proprietà antiossidanti ne suggeriscono l’ impiego nella protezione dallo stress ossidativo delle membrane biologiche, in particolar modo di quelle endoteliali; ciò giustifica l’evidenza clinica di miglioramento nei distrurbi di permeabilità e nella fragilità del microcircolo.
Costituenti caratteristici della droga vegetale sono i terpeni (diterpeni: ginkgolidi A,B,C) ed i flavonoidi (mono-, di-, e triglosidi: kampferolo, quercetina, catechina, epigallocatechina, procyanidine, …).
Le attività farmacologiche di questa droga vegetale sono ampiamente documentate, in particolar modo nel trattamento di molte patologie croniche vascolari associate all’ invecchiamento (es. deficit di memoria); confortate da osservazioni sia in vitro che in vivo, nell’animale e nell’ uomo.
In virtù dell’azione flebotropa, sono presenti in letteratura alcuni studi sugli effetti positivi dei trattamenti con derivati di ginkgo nelle disfunzioni sessuali indotte dai farmaci antidepressivi (in particolare nei trattamenti con SSRI).

 

Ginkgo biloba

E’ un derivato in genere ben tollerato, anche se deve essere monitorato l’ impiego su pazienti in trattamento con farmaci anticoagulanti ed antiaggreganti.
Le principali indicazioni terapeutiche sono:

  • l’ incremento dei potenziali d’ azione, nella coclea e nel nervo acustico, nella cavia sottoposta a traumi acustici da rumore;
  • il miglioramento delle caratteristiche ultrastrutturali dell’ epitelio sensoriale vestibolare nell’ animale da esperimento; probabilmente determinato da modificazioni della permeabilità capillare e della fisiologia del microcircolo in generale;
  • l’incremento della compensazione vestibolare in ratti sottoposti a neurectomia vestibolare unilaterale.

Proprietà dell’ Esperidina e della Vitamina E

L’Esperidina (un glicoside dell’ esperitina) è chimicamente un flavonoide; questa classe di molecole, diffusamente presenti negli organismi vegetali, è dotata di elevata capacità antiossidante.
Anche la Vitamina E (liposolubile) assolve biologicamente ad una funzione simile (antiossidante). In particolare, quella ottenuta da fonte naturale (D-alfa-tocoferolo) è quella fisiologicamente attiva.
L’ attività antiossidante è protettiva di numerosi componenti citologiche (es. membrane biologiche) anche del distretto vascolare ed in particolare di quello capillare (endotelio).

Venotonic mono

venotonic-mono-20-compresse-grafica

Dal corrente mese di Aprile 2014 è disponibile in tutte le farmacie il nuovo Venotonic mono.

Questo nuovo prodotto sostituirà il Venotonic Plus. Come nel caso di Nutriprost One abbiamo pensato di riformulare dall’inizio questo nostro integratore alimentare per mantenere gli stessi effetti nutritivi e fisiologici della precedente versione con in più la comodità di una sola assunzione giornaliera. Il successo di Nutriprost One ci ha spinto con più decisione sulla strada della monosomministrazione ed ha rafforzato la nostra convinzione che chiunque prenda un integratore trova molto più comodo poterlo fare una sola volta al giorno anziché in più volte.

Lavoriamo quotidianamente nella ricerca di nuove materie prime più concentrate e di altissima qualità per riuscire a raggiungere questo risultato anche in altri prodotti che non richiedano, per la loro natura, una dose rarefatta (questo è quello che accade ad esempio nel caso di Autcol in cui l’assunzione è legata strettamente ai pasti principali).

Con Venotonic mono inauguriamo anche un completo restyling di tutte le nostre confezioni con una grafica più pulita e attuale che speriamo sia apprezzata da tutti gli utilizzatori del prodotto.

Proprietà salutistiche della Grindelia

Grindelia robusta Nutt.

  • Cenni Botanici
  • La Grindelia robusta Nutt. è una pianta erbacea appartenente alla Famiglia delle Compositeae, originaria della California.
    La droga è costituita dalle sommità fiorite ricche di alcaloidi, glucosidi, polifenoli, olio essenziale, saponosidi, resine e tannini.

Proprietà salutistiche della Grindelia

Gli estratti idroalcolici ottenuti dalle sommità fiorite di Grindelia hanno mostrato proprietà disinfettanti, mucolitiche e spasmolitiche sulla muscolatura liscia bronchiale.
Inoltre la Grindelia contiene resine e saponine, entrambe le classi fitochimiche possono spiegare in parte le attività sul tronco respiratorio, in particolare l’attività espettorante e balsamica.
La Grindelia esplica una moderata azione antibatterica ed espettorante non legata alle saponine ma ad una frazione resinosa.