Laerbium

Approfondimenti

Simbiflor plus, da oggi senza glutine.

A partire dal lotto 1264 con scadenza 05/2016 (maggio 2016) il nostro integratore alimentare di fermenti lattici Simbiflor plus è ufficialmente un prodotto senza glutine, quindi tranquillamente impiegabile anche dai consumatori celiaci.

dettaglio-lotto-simbiflor

Abbiamo ottenuto questo risultato attraverso un’attenta selezione delle materie prime impiegate e attraverso la collaborazione con partner tecnici altamente qualificati.

Il prodotto in questione è facilmente riconoscibile perché le scatole, da questo lotto in poi, avranno la nuova veste grafica (già inaugurata in occasione dell’uscita del Venotonic mono).

fronte-scatola-simbiflor-bustine

 

Con questa nuova certificazione Laerbium Pharma compie un’altro passo nella direzione del miglioramento continuo e della qualità.

Venotonic mono

venotonic-mono-20-compresse-grafica

Dal corrente mese di Aprile 2014 è disponibile in tutte le farmacie il nuovo Venotonic mono.

Questo nuovo prodotto sostituirà il Venotonic Plus. Come nel caso di Nutriprost One abbiamo pensato di riformulare dall’inizio questo nostro integratore alimentare per mantenere gli stessi effetti nutritivi e fisiologici della precedente versione con in più la comodità di una sola assunzione giornaliera. Il successo di Nutriprost One ci ha spinto con più decisione sulla strada della monosomministrazione ed ha rafforzato la nostra convinzione che chiunque prenda un integratore trova molto più comodo poterlo fare una sola volta al giorno anziché in più volte.

Lavoriamo quotidianamente nella ricerca di nuove materie prime più concentrate e di altissima qualità per riuscire a raggiungere questo risultato anche in altri prodotti che non richiedano, per la loro natura, una dose rarefatta (questo è quello che accade ad esempio nel caso di Autcol in cui l’assunzione è legata strettamente ai pasti principali).

Con Venotonic mono inauguriamo anche un completo restyling di tutte le nostre confezioni con una grafica più pulita e attuale che speriamo sia apprezzata da tutti gli utilizzatori del prodotto.

Proprietà salutistiche della Grindelia

Grindelia robusta Nutt.

  • Cenni Botanici
  • La Grindelia robusta Nutt. è una pianta erbacea appartenente alla Famiglia delle Compositeae, originaria della California.
    La droga è costituita dalle sommità fiorite ricche di alcaloidi, glucosidi, polifenoli, olio essenziale, saponosidi, resine e tannini.

Proprietà salutistiche della Grindelia

Gli estratti idroalcolici ottenuti dalle sommità fiorite di Grindelia hanno mostrato proprietà disinfettanti, mucolitiche e spasmolitiche sulla muscolatura liscia bronchiale.
Inoltre la Grindelia contiene resine e saponine, entrambe le classi fitochimiche possono spiegare in parte le attività sul tronco respiratorio, in particolare l’attività espettorante e balsamica.
La Grindelia esplica una moderata azione antibatterica ed espettorante non legata alle saponine ma ad una frazione resinosa.

Proprietà salutistiche della Malva

Malva sylvestris L.

  • Cenni Botanici
  • La malva selvatica è una pianta erbacea appartenente alla Famiglia delle Malvaceae, originaria di Europa e Asia temperata.
    Presenta un fusto eretto alto anche 1 metro, le foglie di forma palminervia con 5 lobi e margine seghettato irregolarmente, i fiori sono riuniti all’ascella delle foglie, di colore rosaceo, con petali bilobati. Il frutto è un poliachenio circolare.
    Fiori e foglie di malva costituiscono la droga e presentano proprietà lenitive per la presenza di mucillagini

Proprietà salutistiche della Malva

Le droghe mucillaginose vengono impiegate tradizionalmente come rimedio per alleviare la tosse secca, queste infatti formano uno strato protettivo in grado di proteggere la mucosa dalle irritazioni.

Proprietà salutistiche del Timo

Thymus vulgaris L.

  • Cenni Botanici
  • Il Thymus vulgaris L. è un piccolo arbusto di 20-30 cm, con caratteristiche proprietà aromatiche, appartenente alla Famiglia delle Labiatae e che cresce spontaneamente nell’area occidentale-mediterranea.
    Presenta un sistema radicale da cui si origina il fusto abbondantemente ramificato, legnoso nella parte inferiore, con piccole foglie aromatiche, i fiori presentano una corolla rosea con 5 petali irregolari e 4 stami.
    La droga è costituita da foglie e sommità fiorite ricche di olio essenziale (0,2-2,6%) caratterizzato dalla presenza predominante dei composti fenolici (timolo e carvacrolo), ma anche monoterpeni (p-cimene e γ-terpinene), alcoli e composti difenilici.
    Il timo contiene inoltre flavonoidi, mucillagini e gli acidi caffeico, rosmarinico , ursolico ed oleanolico.

Proprietà salutistiche del Timo

Studi di farmacologia sperimentale hanno evidenziato proprietà espettoranti, spasmolitiche ed antitussive. Queste proprietà sono dovute alla presenza di olio essenziale e flavonoidi.
I flavonoidi, come la timonina, sono potenti agenti spasmolitici probabilmente per interferenza con i canali del calcio. L’essenza di timo possiede anche antibatterica, antiinfiammatoria e analgesica. La Commissione E Tedesca lo consiglia nei casi di bronchite, catarro e pertosse.

Author:
Posted in: Estratti vegetali